LoGisma ha ottenuto un Premio Speciale Cultura al 4° Premio Internazionale Letterario "Tito Casini" 1999


Titoli LoGisma che hanno ottenuto riconoscimenti



Valentina Supino                                                  
I soggiorni di Dostoevskij in Europa e la loro influenza sulla sua opera
(Biblioteca dell'Accademia Florentia Mater; 7)
128 p., ill., 17x24 - ISBN 978-88-97530-61-9 - Euro 15,00 
order now

2° premio "Fiorino d'Argento" per la Saggistica al XXXIV Premio Firenze 2016
Dostoevskij è sempre stato legato all’Europa, in gioventù per formazione culturale e in seguito per i suoi quattro anni di esilio volontario, dal 1867 al 1871, trascorsi fra Germania, Svizzera e Italia, in compagnia della seconda moglie. Una fase di profonde esperienze e di significativi mutamenti nell’animo dello scrittore russo. È durante la permanenza in Europa che concepirà Delitto e Castigo e scriverà L’Idiota, che termina a Firenze, un romanzo chiave di tutta la sua opera. E sempre nella città toscana, lo scrittore riprenderà a leggere molto e questo gli permetterà di avere spunti per altri tre grandi romanzi, I Demoni, L’adolescente, l fratelli Karamazov. Questo libro racconta questi anni di mutamento nella sensibilità e nell’ottica dello scrittore.

.


Gregorio Nardi                                                  
Con Liszt a Firenze. Volume I.
Il soggiorno di Franz Liszt e Marie d'Agoult negli anni 1838-1839

(Biblioteca dell'Accademia Florentia Mater; 5)
368 p., ill., 17x24 - ISBN 978-88-97530-428 - Euro 28,00 
order now

2° premio "Fiorino d'Argento" per la Saggistica al XXXIII Premio Firenze 2015
Franz Liszt (1811-1886), geniale pianista dell’Ottocento e uno dei massimi compositori rivoluzionari, frequentò spesso Firenze. Questo primo volume racconta il soggiorno degli anni Trenta con l’amata Marie d’Agoult, rievocato con una completezza di dettagli mai prima tentata, che ci permette di approfondire aspetti inediti della sua affascinante personalità. Il ritrovamento di fondamentali documenti sconosciuti permette di riscoprire i numerosi concerti che effettuò in città; i suoi contatti; gli inviti alla corte del granduca Leopoldo II; le case, gli alberghi, le visite ai musei, ai monumenti, ai caffè; le letture e le discussioni; le amicizie con scrittori e artisti, tra i quali Hortense Allart, Gino Capponi, Lorenzo Bartolini, Adolf von Stürler.

.


Giovanna Lori                                                  3° classificato al XXXII Premio Firenze, 2014
Benedetta sia la sua memoria
Madre Ermelinda a Santa Verdiana Firenze, 1943-1944

(Biblioteca dell'Accademia Florentia Mater -  Percorsi; 4)
96 p., ill., 17x24 - ISBN 978-88-97530-19-0 - Euro 10,00
order now

3° premio "Fiorino d'Argento" per la Saggistica al XXXII Premio Firenze 2014
Durante i terribili mesi dell’occupazione tedesca di Firenze, dal settembre 1943 all’agosto 1944, madre Ermelinda Carducci, che con le sorelle della sua Congregazione operava nel carcere femminile di Santa Verdiana, si adoprò a rischio della propria vita per alleviare le sofferenze delle prigioniere politiche e delle ebree recluse in attesa della deportazione. Con lei, molte altre persone, animate dagli stessi intendimenti, agirono dentro e fuori la prigione per contrastare il male e non farci disperare del bene. 

.

civiltà musicale n. 63/65 gennaio-dicembre 2008                                                 la collana 
Ludwig Schuncke, l'alter ego di Schumann. 
Per il bicentenario della nascita di Robert Schumann 

di Renato Principe
400 p., ill., 17x24 - ISBN 97888-87621-91-4 - Euro 26,00 order now
3° classificato al XXXII Premio Firenze, 2014
Contenuto disponibile anche in versione digitale su
www.torrossa.it)

Un saggio molto ampio e dettagliato, imponente, sul pianista virtuoso Ludwig Schuncke, un personaggio la cui biografia sembra intrecciarsi a filo doppo con quella del ben più noto Robert Schumann. I due si incontrarono in gioventù, e quell'incontro fu certamente importante per entrambi. Schuncke visse quell'incontro fino a divenire un inconsapevole "sosia" di Schumann. Quest'opera ci svela dunque un personaggio rimasto vittima della storia, e quindi all'ombra di se stesso, prima di tutto per gli errori e gli equivoci dovuti al doppio uso e trascrizione del suo nome, come del suo cognome, al punto di essere scambiato con il cugino.
.


Marco Majrani
VINCENZO LUNARDI AERONAUTA 
L'avventurosa esistenza di un eroe del Settecento

(Hangar LoGisma; 2) 2013 2a ediz. 264 p., ill., 21x21 - Isbn 978-88-97530-18-3 - Euro 28,50 order now
– FIORINO D'ARGENTO AL XXIX Premio Firenze 2011 – Clicca qui per un'intervista all'Autore


Negli anni della Rivoluzione Francese, l’aeronauta lucchese Vincenzo Lunardi  toccò vette straordinarie di popolarità in Inghilterra, Spagna e Portogallo, esplorando in pallone «l’inviolato impero dei fulmini», come alcuni all’epoca definivano il regno sconosciuto dell’atmosfera, e giungendo a oltre settemila metri di quota, «là dove più non volano gli uccelli». La storia della sua vita è un avvincente ed emozionante successione di eventi, ora di successo, ora di fallimento, in ogni caso mai banali. Per la prima volta, questo libro fa piena luce sulla vita di uno dei più grandi e affascinanti personaggi del Settecento europeo, restituendo all’uomo la fama e il merito che in Patria non ottenne dai suoi contemporanei.

.


Vivaldo Pagni
Gertrud - Un grande amore nell'ultimo conflitto mondiale
Prefazione di Enrico Nistri
LoGisma, 1999. 160 p., ill., 13x20,5 - ISBN 88-87621-00-4 - Euro 10,33 order now

1° Premio al XXX Premio Internazionale "Emigrazione" 2006

Ancora un ottimo riconoscimento per questo romanzo la cui storia d'amore resterà intramontabile esempio di quella che dovrebbe essere la convivenza fra i popolo e di quello che oggi chiamiamo "intercultura".
3° premio "Medaglia di Bronzo" per la Narrativa al XVIII Premio Firenze 2000

Un amore passionale, carnale, tra un italiano e una tedesca, i due popoli alleati in guerra, nato e vissuto nello scenario di un mondo rurale che \'e8 quasi un paesaggio spirituale sullo sfondo di tante barbarie. "gli ingredienti ci sono tutti per appassionare il lettore [...] Gli eventi raccontati con brevi ed efficaci pennellate, senza alcuna sbavatura, si susseguono velocemente".
 «Il Giornale della Toscana», 22/4/99

.


Firenze e la musica italiana del secondo Novecento
Le tendenze della musica d’arte fiorentina
con dizionario sintetico ragionato dei Compositori

a cura di Renzo Cresti ed Eleonora Negri.
LoGisma, 2004. 512 p., ill., 17x24 (Etruriae; 4) - ISBN 88-87621-43-8 Euro 40,00 
order now
Contenuto disponibile anche in versione digitale su http://digital.casalini.it 

Menzione d'Onore per la Saggistica al XXIII Premio Firenze 2005

   L’opera esamina in particolare il periodo dal 1945 al 1975 (morte di Dallapiccola), per gettare poi uno sguardo panoramico sugli anni successivi fino ai giorni nostri. Vengono illustrate le relazioni del mondo musicale fiorentino con la letteratura e la pittura. Partendo dalla prima generazione del Novecento, da Dallapiccola alla “Schola fiorentina”, sono presi in esame, in singole schede, i compositori nati fino ai primi degli anni Cinquanta. Sui compositori nati dal 1940 al 1960 è tracciata una panoramica che si avvale anche di apposite interviste rilasciate per questa opera. Documenti e fotografie storiche indicano la prosecuzione della lezione dei Maestri e lo stato di vitalità della musica a Firenze. Un’analisi della musica, della poetica e della biografia dei Maestri citati, in relazione alla vita culturale e musicale italiana, completano l’opera..

Contributi critici di Monica Cioci, Angelica Ditaranto ed Eleonora Negri e scritti di 
Ilaria Bucchioni, Chiara Calabrese, Lelio Camilleri, Carlo Deri, Carmelo Mezzasalma. Ouverture di Sylvano Bussotti.

Con il Patrocinio del Conservatorio "Luigi Cherubini" di Firenze e del Lyceum Club Internazionale di Firenze


Piera Graffer
CAUCASO, Il paradiso perduto

LoGisma, 2000. 448 p., 13x20,5 - ISBN 88-87621-32-2  - Euro 14,46 - ESAURITO - Ma disponibile in inglese 
1° premio Mario Soldati 2002, Torino
2° premio "Fiorino d'Argento" per la Narrativa al XVIII Premio Firenze 2000
2° premio "Medaglia d'Argento" per la Narrativa al Premio Maestrale 2001 di Sestri Levante

Una storia fatta di mille storie e di mille leggende nate in quella culla di civiltà e di religioni che è il Caucaso. La storia di un viaggio a ritroso nel tempo in una regione dimenticata; un viaggio nelle terre misteriose e incantate della regina Tamara e di tante altre meraviglie, in compagnia di un gruppo di petrolieri, per riscoprire lontane radici della nostra cultura e recuperare la memoria di popoli che non ci sono più. Sullo sfondo, la rivoluzione russa del 1905, quando muovevano i loro primi passi personaggi come Soso Giugashvili, detto "Stalin", Alfred Bernard Nobel e tanti altri.

.

Elsa Boscardini
Nel silenzio del chiarore lunare
LoGisma, 2001. 48 p., 13x24 - ISBN 88-87621-23-3 - Euro 5,16 order now

1° Classificato al XV Premio Letterario "La Torre d'Argento" 2001

Elsa Boscardini compone versi nei quali ansia e angoscia si alternano ad altrettanti lampi di luce e momenti di rinnovata speranza. I suoi versi sono riflessioni continuamente sospese tra il romanticismo dei sentimenti e delle buone intenzioni e una lettura in chiave decisamente moderna e provocatoria della società e della realtà che ci circonda, per la quale non mancano accenti di accesa denuncia.

.


leggi un brano del libro

Ada Pellegrini
La guerra della bambina

Prefazione di Enrico Nistri. LoGisma, 2001. 296 p., 13x20,5 - ISBN 88-87621-25-X - Euro 12,91 order now
1° Classificato al V Premio Internazionale Letterario "Tito Casini" 2001
Premio Uniao Brasileira de Escritores 2000    

Gli anni che precedettero la seconda guerra mondiale, il periodo bellico e post-bellico, visti attraverso gli occhi di una bambina attenta e sensibile, il cui padre, ministro di Mussolini, finì per trovarsi nell'epicentro degli avvenimenti. Sono anni vissuti intensamente, dalla più tenera età all'adolescenza, passando attraverso l'esperienza devastante della guerra e la partecipazione precoce agli eventi che si succedono in famiglia. Eventi che affollano una narrazione densa di fatti, di riferimenti e di personaggi storici che ci rivelano spesso particolari ignoti della storia italiana. Frammenti di storia e ricordi di accurata e intima diaristica si alternano senza soluzione di continuità. Sono gli elementi di un romanzo di formazione, in cui il "fascismo familiare" della figlia di un gerarca fa da sfondo a un'autonoma crescita personale, con pagine di grande efficacia.

.


Francesco Bacci
Il mormorio del bosco. Racconti quasi fiesolani
LoGisma, 2000. 112 p., 13x20,5 - ISBN 88-87621-34-9 - Euro 8,26 order now
1° Classificato per i Racconti editi al V Premio Internazionale Letterario "Tito Casini" 2001

Quattordici racconti quasi fiesolani. Storie, storielle, chiacchiere e dicerie tramandate nei dintorni di Fiesole dalla gente del posto. Brevi pennellate, secche, dirette, oppure sommesse e tristemente ironiche, su alcuni "tipi umani" descritti spesso proprio per essere sbeffeggiati in chiave tipicamente toscana. Quattordici racconti nei quali lo stile di Francesco Bacci prende il sopravvento sulle stesse vicende, grazie ad un linguaggio ormai antico che scalda il cuore a chi ricorda il sapore delle storie raccontate dai propri avi.

.


Renzo Francescotti
TALAMBAR
LoGisma, 2000. 224 p., 13x20,5 - ISBN 88-87621-29-2 - Euro 11,36 order now

Trasmesso alla radio da RAI 3 Trentino nel maggio/giugno del 2003

Talambar
significa 'precaria costruzione di montagna'. È il luogo di una solitaria meditazione del protagonista che, in compagnia del suo cane e di un colombo viaggiatore, dipinge i propri paesaggi interiori e si perde nei ricordi della propria vita. Talambar è la metafora di quei rari momenti lontani dal quotidiano nei quali ci abbandoniamo a rileggere i segni del nostro destino. Così rivive in queste pagine la biografia romanzata del pittore Pietro Verdini, pagine cariche di tante piccole storie, aneddoti e racconti. L'infanzia a Gragnola in Lunigiana, l'adolescenza al Collegio del Giaccherino e poi al Santuario della Verna. Ricordi dei boschi e delle valli delle Apuane che riecheggiano nelle valli del Trentino e poi dell'Alto Adige. Una carrellata di personaggi carichi di umanità che hanno il sapore dei personaggi biblici

.

Ornella Angeloni Accatino
Cerchi d'acqua
LoGisma, 2000. 64 p., 13x24 - ISBN 88-87621-28-4 - Euro 5,16 order now

Segnalazione d'onore al V Premio Internazionale Letterario "Tito Casini" 2001

Ornella Angeloni, che conosciamo saggia osservatrice della vita, presta una singolare attenzione ai suoni e ai colori del creato, ai segni di un grande disegno, al ‘fuori’ come al ‘dentro di sè.

.

Diana Baylon
Gocce di mare

LoGisma, 2000. 80 p. - ISBN 88-87621-33-0 - Euro 6,20 order now 

2° premio "Fiorino d'Argento" per la poesia al XVIII Premio Firenze 2000

Diana Baylon è umbra, di madre friulana. Ha studiato musica, danza, e psicologia. Le sue pitture e le sue sculture nascono fra le colline di Fiesole, dove vive. Nel 1960 espone la sua prima personale di pittura, e per anni è stata presente nelle più importanti manifestazioni nazionali e internazionali. Solo di recente si avvicina alla poesia (Parole oltre il muro, Cultura Duemila Editrice, 1992) come mezzo artistico di una comunicazione più diretta e più vasta. Diana Baylon scrive, dipinge e scolpisce con meditata volontà, alla ricerca di un perfezionismo che si stempera in repentini slanci di trascendenza. Per apprezzare un’artista matura, e mai sazia, ne andrebbero conosciuti nel contempo i cromatismi, i marmi, gli acciai anodizzati. Abbiamo qui le sue parole, preziose scheggie della sua arte. 

.

Antonietta Toso
Emozioni in poesia

LoGisma, 1999. 48 p., ill., 13x24 - ISBN 88-87621-08-X - >Euro 4,65

Segnalazione d'onore al IV Premio Internazionale Letterario "Tito Casini" 1999

Antonietta Toso con apprensione e con trasporto vuole ritrovare il tremore di una sensazione, il rapimento di un ricordo, l'energia della passione. La sua è poesia d'amore o dell'Amore. Una poesia che cerca di appropriarsi, leggendo nella segreta trasparenza delle cose, del significato del loro intimo essere. E il suo linguaggio trasmette l'anelito di chi cerca di carpire l'inafferrabile.
order now

.

Martha Ugolini Lazzeri
Ai confini del Silenzio - liriche
LoGisma, 1999. 80 p., 13x24 - ISBN 88-87621-09-8 - Euro 5,16 order now

3a Classificata al IV Premio Internazionale Letterario "Tito Casini" 1999

Martha Lazzeri Ugolini ci ripropone gli affascinanti fotogrammi della vita espressi con un ritmo composito di frammenti del passato e di squarci di memoria. Martha Lazzeri, fiorentina, ha iniziato a scrivere da bambina per ottenere, da adulta, il consenso di due grandi poeti e scrittori, Carlo Betocchi e Luigi Ugolini, che l'hanno incitata a proseguire. Le piace parlare della gente che incontra ogni giorno per strada, del misticismo della natura e del mistero della vita. La RAI l'ha invitata più volte a presentare la sua collezione di bambole antiche insieme alle sue poesie. Questa è la sua seconda raccolta di poesie (EKSTASIS, Nel tempio dei sogni, poesie. Centro Culturale Firenze-Europa, 1997). Martha Lazzeri Ugolini è stata premiata nel 1996 e nel 1997 con il Fiorino d'Oro di Firenze per la poesia, e nel 1998 è arrivata in finale con un racconto inedito.


LoGisma